Mutuo a tasso fisso o variabile

mutuo prestiti e mutui
Mutuo a tasso  fisso o variabile, quale scegliere

 

 

questa è una delle domande che mi viene spesso posta dai miei clienti. Per questo motivo ho deciso di scrivere la mia risposta in questo blog:

In questo momento storico, in cui i tassi sono al minimo storico il dilemma è: scegliere un tasso variabile così il risparmio è immediato, ma avere il “dubbio” di un aumento nei prossimi mesi, o scegliere di pagare di più da ora ma garantirsi una tranquillità per gli anni avvenire?

Per fortuna questa  scelta prevede anche altre opzioni: infatti oltre ai tradizionali tassi (fisso o variabile) le banche hanno introdotto dei prodotti che mettono insieme i vantaggi di entrambi i tassi.

Due dei prodotti che vengono scelti maggiormente in questo momento sono:

  • il  tasso variabile con cap
  • il tasso con rata protetta.

Il primo (tasso varibile con cap) prevede una rata variabile a seconda dell’andamento dell’euribor ma prevede allo stesso tempo un tasso soglia oltre il quale la rata non può andare.

Il secondo (con rata costante) prevede il pagamento di una rata sempre uguale, la variazione del tasso viene ricalcolata sulla durata del mutuo.

Quindi come poter scegliere il mutuo migliore?
Per questo è consigliabile effettuare un’analisi della situazione attuale delle persone che richiedono il mutuo, analizzare le prospettive future ed insieme scegliere la soluzione che più adatta alle esigenze dei clienti.

Se vuoi conoscere quale mutuo è più adatto alle tue esigenze, chiama ora la nostra segreteria al 080 / 4839232 oppure

compila il form sottostante per fissare un incontro con un nostro consulente che ti fornirà le informazioni necessarie per la scelta del mutuo più adatto alle tue esigenze familiari.

prestiti e mutui

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *